Il guardaroba di… [la tabella per evitare doppioni e scegliere gli abbinamenti giusti]

il guardaroba di organizzazione tabelle

Immagina la scena. Sei in giro per un qualsiasi motivo. A un certo punto vedi nella vetrina di un negozio un manichino alto circa 130 cm deliziosamente agghindato. Ecco che come per magia quel manichino, manco fosse Pinocchio, si anima e diventa tuo figlio. E già te lo vedi alla festicciola del compagno di classe fare la sua bella figura con quel gilet.

Finito di fantasticare ti fiondi quindi nel negozio. Hai già la mano sulla gruccia quando… Oh, ti lasci distrarre da una bellissima felpa blu, forse ancor più bella del gilet. La tua mente archivia la festicciola del compagnetto e vaga sperduta tra gli scaffali del negozio. Cominci a domandarti perché sei lì. E intanto anche la felpa blu svanisce dai tuoi pensieri. Perché?

Adesso chiudi gli occhi. Riaprili e visualizzami. Splendo più della tua aurea e sto per consegnarti una delle mie tabelle. Allunga la mano e prendila, per favore.

Questa tabella, Il guardaroba di…,  infatti potrebbe risultarti utile quando entri in un negozio di abbigliamento ed esclami: ma che carino! A mia/o figlia/figlio starebbe un amore!

ALT! ACHTUNG!

Prima di portare il capo alla cassa consulta la tabella Il guardaroba di…

Perché? Semplice, perché, come sempre, in un’ottica di shopping consapevole, potrebbe evitarti di comprare doppioni o capi non “abbinabili”.

Andiamo a vedere insieme come si compone la tabella! 🙂

tabella il guardaroba di organizzazione shopping abiti
La tabella il guardaroba di…

Ok, a prima vista può sembrare poco pratica, ma fidati, funziona! E adesso ti vado a spiegare come funziona.

LE VOCI IN TABELLA

IL GUARDAROBA DI____________________ : lapalissiano, il nome della persona a cui appartengono gli abiti

COLORI: nell’armadio di ognuno di noi ci sono colori più presenti e altri meno; ovviamente quelli più presenti sono, neanche a dirlo, i nostri colori preferiti – che poi diventano anche i colori (forzatamente) preferiti dei nostri figli, almeno finché sono piccoli – mentre altri fanno capolino di tanto in tanto tra un capo e l’altro: poche sorprese, sono i colori che scegliamo giusto per variare un po’ ma non ci fanno impazzire. La mia palette di colori, ad esempio (te lo racconto giusto perché siamo in tema, eh! ) è composta dai seguenti colori: nero, blu, beige e rosa. Ecco, te l’ho detto!

MAGLIE, PANTALONI/LEGGINGS, CALZE, GONNE, SCARPE: i nostri capi di abbigliamento. Quante magliette, o T-shirt, abbiamo “rosa” ? Nella casella andremo quindi a riportare il numero di capi in base al colore.

PRO

  • avere sotto controllo il numero e il colore dei vestiti
  • evitare di acquistare capi simili che magari sono assopiti infondo al cassetto o da qualche parte dell’armadio (un po’ di decluttering di tanto in tanto, eh?)
  • ho pensato la tabella per la gestione del guardaroba dei bambini, ma può essere applicata anche a quello degli adulti

CONTRO

  • va aggiornata spesso, di sicuro al cambio di stagione, oppure ogni volta che si acquista un nuovo capo

SCARICA qui la tabella “Il guardaroba di…”

PIANIFICA E ORGANIZZA [free printable]

Tengo a ricordati che alla pagina di questo blog Pianifica e organizza [free printable] troverai TUTTE, ma proprio tutte le tabelle del blog. Scaricale, stampale e utilizzale per organizzarti la vita.

Precedente SPECIALE #NATALE 2018 - Un maglione per la tazza Successivo SPECIALE #NATALE - il sasso decorato "casetta di zenzero"