Il giorno in cui Lottie incontrò Ben

Lottie La regina dei pirati…e perse una gamba.

L’ARTICOLO CONTIENE LINK DI AFFILIAZIONE, CIÒ SIGNIFICA CHE POTRÒ RICEVERE UNA COMMISSIONE SE CLICCHI SU UN LINK E ACQUISTI QUALCOSA CHE HO RACCOMANDATO.  GRAZIE PER IL SUPPORTO!

Sebbene sia stata lontana dal blog, e dal web in generale, per parecchio tempo, ciò non significa che anche l’attività creativa si sia fermata. Anzi! Ho tuttavia sentito il bisogno, come mi era accaduto già in passato, di staccare dal mondo social, di non sentirmi “obbligata” a produrre qualcosa per tenere il blog e le sue varie diramazioni sociali vive. Però… a volte ritorno….

Dopo questa piccola premessa, giusto per rientrare in carreggiata, andiamo a vedere cosa ho costruito ultimamente… Si tratta per lo più di costruzioni per i pupazzi dei bambini, ma, l’ultima creazione in ordine di tempo è la sedia a rotelle per la bambola Lottie. Andiamo con ordine.

Il giorno del suo compleanno mia figlia riceve la tanto desiderata Lottie “Regina dei pirati”.  Felicissima, comincia subito a giocarci facendola diventare compagna di tante avventurose avventure.

Lottie “la regina dei pirati” non è la prima bambola della serie che la bambina riceve. Lo scorso anno infatti, le era stata donata Lottie “la protettrice di farfalle”.

In casa vive con noi una piccola insidia: il cane. L’animaletto, dolcissimo e tenerissimo, ha un debole  – come tutti i cani – per i giocattoli, meglio se morbidi e gommosi, tuttavia non disdegna le bambole e le costruzioni. Ragion per cui lasciare un qualsiasi gioco sul pavimento equivale a farlo “morire” di morte atroce dilaniato dalle zanne della belva.

Inutile ricordare alla piccola che Lottie vive in costante pericolo con il cane in giro per la casa e che quindi, non appena ha finito di giocarci, la bambola va sistemata in alto, sullo scaffale.

Inutile. Dopo nemmeno una settimana alla povera Lottie viene mangiata una gamba. Arghhh, il piccolo grizzly ha attaccato!

Tra le lacrime e le urla di mia figlia le dico che comunque non è tutto perduto. Certo, Lottie non potrà più correre e saltare, ma se le costruiamo una sedia a rotelle… potrà comunque continuare a giocare con te…

Ed è così che ci siamo cimentate nella realizzazione di una sedie a rotelle utilizzando materiale di recupero: cartone, tappi di bottiglia al posto delle ruote e washi tape per decorarla.

Precedente Come creare dei dischetti levatrucco fatti in casa Successivo Abbiamo provato a fare lo slime!